Le usanze islandesi nel periodo natalizio: il racconto di Lucia

 In SVE

L’esperienza di Lucia in Islanda con l’associazione AUS-ICYE Iceland:

In Islanda per fronteggiare le molte ore di buio e il freddo durante il periodo invernale, la popolazione inizia a prepararsi e a decorare le case e le strade per Natale molto in anticipo. Infatti, già ad inizio novembre passeggiando per le strade di Reykjavik è possibile vedere luci e lucine ovunque, ogni casa è decorata in modo che possa rallegrare e riscaldare il cuore di ogni passante. Oltre alle decorazioni anticipate, un’altra tradizione davvero particolare della terra del ghiaccio e del fuoco è legata a Santa Klaus; infatti qui la storia insegna che ci sono tredici fratelli che vivono nelle montagne e questi mostriciattoli vengono uno per giorno nei tredici giorni antecedenti al Natale e portano dei piccoli regali nelle scarpe dei bambini che si sono comportati bene durante l’anno.
La madre dei questi mostri si chiama Gryla, ed è un troll malvagio che mangia i bambini cattivi. Un altro personaggio del folclore islandese è un gatto Jólakötturinn, il quale viene in città per mangiare i bambini che durante il Natale non hanno ricevuto vestiti nuovi.

islanda
Il Natale in Islanda porta con sé molta magia, senza però tralasciare la grande passione per elfi e troll della piccola isola.
Il Natale inizia il 24 dicembre, alle 18:00 le strade della città si svuotano e ognuno si riunisce con la propria famiglia per consumare il tradizionale pasto della vigilia, chiamato Hamburgarhryggur, cioè maiale affumicato, accompagnato da una salsa agrodolce, dal tipico cavolo rosso con piselli e dalla deliziosa waldorf salad (macedonia di mele e uva con panna ), inoltre, tipica di questo periodo è la bevanda Malt og Appelsin, bibita al malto con gusto di arancia. Durante la sera del 24 dopo aver cenato, ognuno apre i regali trovati sotto l’albero.

islanda

I festeggiamenti proseguono il 25 dicembre, di solito per cena le famiglie si riuniscono di nuovo e in questa occasione sono soliti cucinare hangikjöt, cioè agnello affumicato con patate e barbabietole rosse

islanda

Durante il pasto di Natale gli islandesi mangiano un pane tipico denominato Laufabrauð, che viene realizzato qualche settimana prima di Natale da tutti i membri della famiglia. É un pane dolce molto sottile, ma la particolarità è che grandi e piccini si divertono a creare delle decorazioni sul dorso del pane che poi viene fritto.

islanda

Quest’anno ho avuto la possibilità di poter provare tutti questi piatti tipici e anche di divertirmi nel decorare il pane. Il Natale nella magica Islanda è un’esperienza che consiglio a tutti, per ritornare un po’ bambini, assaporando l’atmosfera magica e se si è fortunati  si può persino vedere l’aurora boreale.

Recommended Posts
Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Not readable? Change text. captcha txt

Start typing and press Enter to search

ciproungheria