L’esperienza SVE di Elisa: Vic, la Spagna e la scuola di educazione speciale “L’Estel”

 In SVE

Era il 13 settembre quando sono salita sull’aereo che mi avrebbe portato in quella che sarebbe stata la mia nuova casa per i prossimi dieci mesi di Sve, a Vic, in Catalogna. Ed è qui che ho subito incontrato i miei compagni di avventura: Francesca ed Angela, due ragazze italiane, Rasa, una ragazza lituana, Tamara e Tea, due ragazze georgiane, Roman, un ragazzo russo, ed Eloi, un ragazzo catalano con sindrome di down. Tamara, Roman ed Eloi sarebbero diventati i miei coinquilini.

Vic è una cittadina di poco più di 30 mila abitanti, capoluogo della comarca d’Osona, situata a metà strada fra Barcellona e il confine francese ai piedi dei Pirenei. Geograficamente e per quel che concerne il clima ricorda molto il paesino da dove vengo: l’inverno è stato molto freddo, accompagnato perennemente dalla nebbia e, nonostante sembrasse non volesse abbandonarci, pian piano le temperature stanno cambiando, le giornate stanno iniziando a farsi più calde e ora sono solo in attesa delle zanzare.

Sto svolgendo il mio progetto di servizio volontario europeo in una scuola di educazione speciale, “L’Estel”, con bambini e ragazzi con disabilità e il mio orario di lavoro (dalle 9 alle 17, dal lunedì al venerdì) mi consente di avere il weekend sempre libero. Il lavoro consiste nel supportare le insegnati durante le lezioni ed i laboratori e nel dettaglio mi occupo dei ragazzi tra i 16 e i 21 anni. Insieme abbiamo classi di lettura, comunicazione, matematica, laboratori come quello musicale e artistico, ma svolgiamo anche attività più pratiche come servizio bar, pulizia degli spazi comuni (la mensa, il cortile), laboratorio di cucina e giardinaggio. L’obiettivo è quello di rendere i ragazzi il più possibile indipendenti e autonomi, per prepararli ad affrontare la “vita adulta”. La barriera linguistica, qui si parla catalano e non castigliano, inizialmente poteva essere un problema, ma tutti (la gente locale è stata adorabile) si sono dimostrati disponibili a parlarmi in spagnolo. E’ stato incredibile vedere come i bambini e i ragazzi della scuola volessero aiutarmi e farsi capire. Dal mese di febbraio ho inoltre avuto la possibilità di frequentare un corso di lingua catalana che mi ha molto aiutato.

Lavorare a scuola è meraviglioso: i ragazzi sono curiosi, hanno tanta voglia di fare e imparare; in secondo luogo, l’ambiente lavorativo è ottimo ed è impossibile non percepire la passione di tutte le persone che vi lavorano. Per questo motivo definisco la scuola come un “Love balloon”, una volta che vi si entra non si può non percepire amore.

Lo Sve è anche un’occasione per viaggiare e scoprire il territorio in cui ci si trova. Insieme agli altri volontari abbiamo organizzato gite nei Paesi Baschi, a Zaragoza, a Madrid, a Valencia, in Portogallo, in alcune città della Costa brava, a Barcellona, a Girona ed in alcuni paesi dell’entroterra come Rupit ed Olot. In casa si stringono legami, si discute, ci si confronta su abitudini così scontante ma altrettanto buffe agli occhi degli altri. Le differenze culturali ci sono, è inevitabile, ma è interessante vedere come ognuno si rapporta alla vita, l’importanza che si da alle piccole e alle grandi cose e come il proprio punto di vista possa cambiare improvvisamente superando così anche alcuni dei propri grandi limiti.

È stato bellissimo riscoprirsi, pensare a quanto sia stata fortunata, a quanto questa esperienza mi stia arricchendo, professionalmente ed umanamente. Imparare e scoprire ogni giorno qualcosa di nuovo è molto stimolante. Una grande soddisfazione è stata ricevere il premio “Talento Joven Injuve” da parte del Dipartimento di “Juventud de Espana”.

Quella dello Sve è un’esperienza che consiglio a tutti. Per me è stata fondamentale e mi ha permesso di dire “Adesso so cosa voglio fare da grande”.

Elisa Polenghi

Recommended Posts
Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Not readable? Change text. captcha txt

Start typing and press Enter to search

difficoltà sveesperienza sve